Pulizia WC e sbiancamento: ecco come fare!

La pulizia del WC è fondamentale e soprattutto deve essere costante, poiché, essendo il sanitario maggiormente utilizzato, è uno dei luoghi più prolifici per l’insorgenza di agenti batterici.

Ci sono diverse tecniche molto efficaci che puoi utilizzare per mantenere l’igiene di questo sanitario, tutte molto semplici e facili da realizzare con prodotti acquistabili in ogni supermercato o realizzati in casa.

Come pulire il WC: prodotti specifici

La pulizia del WC può essere effettuata utilizzando prodotti specifici che contengono principi disinfettanti e sgrassanti: si applica il prodotto su tutta la superficie del WC, si lascia agire per circa dieci minuti e poi si risciacqua con acqua o semplicemente tirando lo sciacquone.

Esistono, inoltre, soluzioni disinfettanti all’interno di confezioni con un apposito beccuccio, che servono per scrostare il WC sui bordi interni: basta applicare il prodotto inserendo il beccuccio per tutto il bordo inferiore, lasciare agire per circa un’ora e poi tirare lo sciacquone.

Come pulire il WC: 3 modi naturali

Non serve necessariamente acquistare detersivi per ottenere una perfetta igiene del proprio sanitario, esistono infatti molto rimedi fai-da-te altrettanto se non addirittura più efficaci.

1)    ACETO E SALE
per combattere le incrostazioni più persistenti basta semplicemente mischiare aceto e sale (le quantità dipendono dallo stato del WC), per poi far depositare la soluzione ottenuta per tutta la superficie del sanitario. È molto importante lasciar agire il tutto per almeno mezz’ora, e poi tirare lo sciacquone. A seconda dello stato del WC potrebbero essere necessaria più di una applicazione.

2)    ACETO E LIMONE
per disinfettare il WC anche in questo caso basta unire succo di limone all’aceto in una bottiglietta e cospargere il WC, con particolare attenzione alle parti più nascoste; per quanto riguarda la tazza, potresti aver bisogno di uno straccio per ottenere un risultato migliore. Se così fosse, metti un paio di guanti e utilizza lo straccio per strusciare energicamente nei punti della tazza, senza però aver tirato prima lo sciacquone. L’aceto infatti non deve essere stato rimosso.

3)    ACETO E BICARBONATO
per scrostare alla perfezione il WC prendi una bottiglia di aceto bianco di vino e svuotala all’interno del WC, soprattutto sui bordi inferiori e nelle parti maggiormente incrostati; rovescia all’interno del sanitario mezza confezione (circa 250 grammi) di bicarbonato di sodio; lascia agire i due prodotti insieme, poi sciacqua il tutto con un po’ di acqua bollente (meglio se portata prima ad ebollizione) e infine tira lo sciacquone.

Come sbiancare il WC: prodotti specifici

Anche per quanto riguarda lo sbiancamento del WC esistono prodotti specifici che possono essere acquistati al supermercato. Si tratta soprattutto di detersivi a base di varechina, arricchiti da una molecola sbiancante, che basta lasciare agire sulla superficie del WC e poi risciacquare.

Anche l’acido muriatico garantisce una duplice azione sia di pulizia che si sbiancamento delle pareti del sanitario: non devi fare altro che diluirne una dose con un po’ d’acqua e lasciarlo agire per circa mezz’ora.

Puoi optare anche per della candeggina pura, ricorda però di indossare dei guanti e di tenere protetti gli occhi: applicane circa mezzo bicchiere all’interno del WC, assicurandoti di indirizzare il prodotto su tutte le pareti. Puoi utilizzare una spugna per rimuovere gli aloni più resistenti, come quelli che si formano ad esempio sulla tazza.

Come sbiancare il WC: ecco 2 alternative naturali

Se invece preferisci optare per rimedi naturali, ancora una volta ti servirà del bicarbonato di sodio: per sbiancare non serve aggiungere nient’altro, basta solo versare mezza confezione di bicarbonato su tutta la superficie del WC e lasciare agire per diverse ore. Per un risultato migliore prendi uno straccio e strofina con forza sulle parti più macchiate, prima di tirare lo sciacquone.

Altra combinazione ottimale per far tornare a splendere il tuo WC è acido citrico e borace: devi mischiare circa due bicchieri di borace e uno di succo di limone ottenendo così una soluzione non troppo liquida, che dovrà essere applicata su tutta la superficie del WC. Anche in questo caso dovrai lasciar agire per un’ora circa e poi risciacquare passando uno straccio e poi acqua bollente

Pulizia WC e sbiancamento: ecco qualche consiglio

Essendo un sanitario utilizzato tutti i giorni, più volte al giorno, il vero segreto per mantenere costante la pulizia del WC è curarlo più spesso possibile. Almeno una volta nell’arco della giornata puoi ad esempio passarci semplicemente dell’acido citrico sui bordi, oppure un disinfettante acquistato al supermercato, senza perdere troppo tempo. Questa operazione, che non richiede grandi sforzi, è fondamentale per prevenire le incrostazioni e gli aloni.

Poi, una volta a settimana, puoi dedicare un po’ di tempo alla pulizia più accurata con uno dei metodi indicati: in questo modo risparmierai molto tempo e otterrai risultati di gran lunga migliori, perché le macchie e le incrostazioni saranno molto meno radicate.

Lo sappiamo, è una delle faccende più noiose e antipatiche da fare in casa…
E se potessi scaricare questo tipo di pulizie a qualcuno, trovando il giusto compromesso tra qualità del servizio e prezzo?

Con il servizio Colf di RB avrai a tua disposizione un professionista che si prenderà cura della pulizia della tua casa… In modo che tu non possa rinunciare al tuo meritato riposo dopo una giornata o una settimana di lavoro!

Scopri tutti i servizi RB visitando il nostro sito https://www.rbservizi.net/.

Continua a seguire il blog di RB: ogni settimana potrai scoprire curiosità, notizie, trucchi e consigli sul mondo della pulizia per rendere la tua casa o la tua azienda un posto immacolato, sotto tutti i punti di vista!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*